IMG_1388IMG_1391I lavoratori dell’Azienda che gestisce circa il 20% del Trasporto Pubblico Locale a Roma, questa volta sono stati costretti a manifestare in modo eclatante il 2, 3 e 4 marzo in Piazza dei Cinquecento, alla Stazione Termini, centro e fulcro del trasporto a Roma.

Le motivazioni, come avevamo già denunciato, sono il mancato rispetto degli accordi sottoscritti tra OO.SS. Cgil, Cisl e Uil e la Regione Lazio e il Comune di Roma.

IMG_1392IMG_1398La Regione non eroga i famosi 306 euro annui dal 2009; il Comune non riconosce la copertura finanziaria per gli anni 2010 e 2011 per ciò che riguarda la “ERG”, quota salariale assolutamente indispensabile per l’avvicinamento dei lavoratori delle aziende private con quelli di Atac.

Lo stesso Comune – si legge nel volantino distribuito dai lavoratori ai cittadini – continua a non onorare quanto previsto dalla gara di appalto vinta dalla Roma TPL nel 2010 e in conseguenza di ciò si riscontrano gravissimi ritardi nei pagamenti degli stipendi in alcune aziende consorziate (Roma TPL Scarl, è un consorzio formato da 14 società distinte e indipendenti tra loro). Situazione paradossale e vergognosa, se pensiamo che accade in una città oramai conclamata Roma Capitale. Queste bellissime foto, che valgono più di tante parole, mostrano la partecipazione e la determinazione di questi colleghi lavoratori che stanno lottando e meritano, di certo, tutta la nostra solidarietà e tutto il nostro sostegno!

IMG_1409IMG_1399 



Commenti:





*


Calendario

luglio: 2014
L M M G V S D
« feb    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Area Utenti